Nelle mani custodisco il mondo

nelle mani custodisco il mondo
fragile sfera di cristallo

l’acqua del mare cola
la terra si sbriciola

la mia impotenza
piange lacrime salate

non esiste cura
al suo male

guardo afflitta il suo movimento
spasmo circolare di un lungo e definitivo addio

BD

Roma, 21 febbraio 2020