Troppo di più

non siamo cenere
né torneremo ad esserlo
siamo terra e fango
acqua dolce e salata
cielo e polvere di stelle
una molecola dell’infinito
siamo troppo di più
di quello che crediamo
di quello che ci fanno credere
rivolgi lo sguardo al tuo abisso
ritrova la nudità
il sentirsi tutto e niente
l’esser verbo e silenzio e
il tuo riverbero trascinerà in avanti
gli estremi confini dell’esistenza

BD

Anzio, 5 agosto 2020

Vento di buriana

tra un vorrei e un dovrei
c’è la vita

zona grigia
densa come burro
a temperatura ambiente

tra un sogno e la realtà
c’è l’anima

che muove per inezia
corpi immobili
stanchi di produrre
pane duro

è un ponte sospeso
l’esistenza
sgangherato e fragile
che resiste al transito
infinito
di aspettative e sogni

e questo parlare
è l’ennesima conferma
che il vento di buriana
prima o poi spazzerà
via
tutto

BD

Anzio, 9 luglio 2020


braci ardenti

ballo a piedi nudi
sulle braci ardenti
mi brucio a carne viva
mi fondo e mi confondo
al dolore non mi oppongo
perché dalla merda
che feconda la terra
spuntano fiori possenti
al tempo resistenti
altro non so dire
che di mani sporche
di lingue pungenti
se l’esistenza sputa dolore
non resta che aprire l’ombrello
e continuare a camminare
verso un orizzonte
che mai conquisteremo

Mi fermo.

mi fermo.
sono senza carne e sangue
le mie parole,
l’urgenza di vivere
l’urgenza di dire
mi risucchia.
la mia penna sbeccata
non ferisce e non ammalia,
è finito l’inchiostro nero
è carta bagnata la mia anima.
Che inutile invenzione
la speranza, solo gli sciocchi
e i disperati la invocano.
Che stupido riflesso il pianto
che non alimenta la terra
ma commisera noi stessi.
Mi asciugo e mi bagno
sotto il sole e a capo scoperto aspettando la pioggia,
questo è il senso di verità
che cerco e non trovo.
Mi sporco e mi mondo
a mani nude nella terra e spoglia nell’acqua,
la certezza d’essere che ingurgito.
Inezie forse, nell’unicità del loro valore,
elucubrazioni di chi ha troppo da perdere
ma niente vuole guadagnare.

BD

Anzio 23 giugno 2020

Intravedo

intravedo
bagliori e tremori
di luci lontane.
sono memorie sfumate
di un ego parallelo
che non dimentico
ma non riconosco.
che l’autenticità
sia presente
è la debole certezza
della cruna macroscopica
di ago infinitesimale.
si diventa ciechi
col passare del tempo
e i fili sfilati
non rammendano e
non ricamano.
Tenera delusione
l’avanzare degli anni,
come una barzelletta
raccontata male!

BD

Anzio, 21 giugno 2020

Quando sei giovane

quando sei giovane
pensi di dover svuotare il mare
con una tazzina da caffè,

confondi l’amaro con il miele,
mangi polvere e bevi benzina,
torni a casa felice e vincente, sempre.

non ti guardi alle spalle e ti gratti le ascelle,
rimesti amore sesso e passione
e le giornate son notti senza sonno.

conti i granelli di sabbia uno ad uno
perché hai tutto il tempo del mondo
e del tempo non te ne frega niente.

quando sei giovane non esiste fine
né principio, è un continuo presente
che si rimescola ogni istante.

BD

Anzio 16 giugno 2020



La rosa e il girasole

di struggente bellezza
natura ti fece

rossa come sanguigna passione
o bianca di virginea purezza

di spine pungenti
il tuo flessuoso corpo

ed è incanto il mio sguardo
a te rivolto

io non son altro
che miserevole creatura

che cerca il sole
ed ad esso s’inchina

ed ogni mio petalo giallo
è corona di mane callose

che dei mie semi
faranno adorno di pane

profumato e caldo
come l’ardente mia stagione

BD

Anzio 11 giugno 2020

il conto

questa vita è una puttana

si dà e poi ti presenta il conto

e non puoi e non vuoi

contrattare sul prezzo

paghi e basta

con il sangue e il sudore

con le lacrime asciutte

che graffiano e invecchiano

ma la desideri ancora

e la notte dopo

nel buio della tua camera

la fotti ugualmente

e sai che lo farai

nello stesso identico modo

per l’eternità.

BD

Anzio 28 maggio 2020

La notte è dolce

la notte è dolce

terreno fertile

dove nasce fantasia,

humus impossibile

che alimenta l’anima.

Da essa protetti

abbracciamo l’amore

e tutte le sue conseguenze

ritroviamo il piacere

e tutte le sue pieghe

accogliamo la vita

e tutti i suoi cambiamenti

accarezziamo l’esistenza

ancora una volta neonata.

BD

Anzio 16 aprile 2020

Dentro le mie carni

dentro le mie carni

un cuore

strumento scordato

di una vita in bilico

tra bene e male.

dentro le mie carni

la mia anima

che si dilata e restringe

ad ogni battito stonato.

dentro le mie carni

suoni e melodie.

dentro le mie carni

l’esistenza

con la morte e e la rinascita.

dentro le mie carni

ancora una volta sono.

BD

Anzio, 10 aprile 2020