De notte

Che notte dorce é questa qua, nun tira n’alito de vento e le stelle

sembreno diamanti, sbrilluccicano e se movono. Fremono pure.

Me pare che c’hanno da dí quarcosa, ma nu le sento.

Co l’occhi incantati e a lingua secca, come quann’ero regazzino, penso che so distanti e

che puro loro se possono sentí sole, magari c’hanno paura der buio.

Me piacerebbe pijanne una ‘n mano e capí se é calla o fredda, se batte come er core.

Er fatto é che tutte e sere guardo sto spettacolo senza dov’é pagà na lira.

Er cielo sta lla pe tutti, pe li ricchi, pe li poveri, pe li sapientoni e pe l’iggnoranti,

basta solo arzà l’occhi e lasciasse annà.

BD

Anzio 31 ottobre 2021

22 risposte a "De notte"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...