Vento di caos

pose pornografiche e carezze di ghiaccio
baci di fumo, ostentazione e crocifissione
chiodi che dilaniano l’anima
di spettatori che recitano il mea culpa
ogni domenica al solito rito purificatorio all’oratorio
prosa ingannevole
che sconfessa il verbo originario
della bellezza nell’imperfezione.
scendi dal legno
parla e scuoti l’uomo ordinario e ordinato
scompiglia i suoi capelli
vento di caos
stravolgi l’esistenza
con l’energia cosmica
dello scoppio originario
che generò vita
e si nutrì d’amore.

BD

Roma, 12 febbraio 2020



5 risposte a "Vento di caos"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...