Mi accontento

In un continuo spazio-tempo

Scrivo e cancello

Il mio nome.

Esisto e coesisto

Nell’insieme degli imperfetti

Che trafugano nei bidoni dell’esistenza

In cerca di parole d’amore.

Le mani sporche di carezze e

il cuore fermo dall’emozione

Sono il resto di un pranzo modesto

Condiviso con il verbo sudicio dell’umanità.

Per non morire di fame

Mi accontento.

BD

Anzio 11 febbraio 2020

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...