Al traguardo

bevo acqua e sale
mi asciugo al sole
pronta al punto di partenza
un traguardo lontano
come un’oasi nel deserto
mi sprona a correre
ma le mie gambe flosce
le mie ossa rotte
mi tormentano il cuore
sopporto il dolore
è disperazione la mia
piango e cammino
non mi importa
quando e come arriverò
la mia anima è già li
libera e in pace
aspetta seduta sulla terra sporca
e a gran voce ad ogni passo
ripete il mio nome

BD

Roma, 18 aprile 2019


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...